Myself

Mannarino – 20 luglio 2014 – Centrale Live Roma

Il 20 luglio siamo stati al concerto di Mannarino, il quarto per me. L’ho scoperto per caso, qaulche anno fa, in un pomeriggio di profonda noia, durante il quale ho visto Tutto l’amore del mondo, un film italiano di cui stento a ricordare la trama. Lui non aveva proprio una parte, però cantava un pezzo, Me so’ mbriacato, e mi è piaciuto subito. Ho atteso i titoli di coda, me li sono studiati bene e finalmente sono riuscita a trovare il suo nome. Questo è stato il mio primo approccio con Mannarino, a cui ha seguito prima uno studio di tutte le sue canzoni su YouTube, poi l’acquisto del cd, poi il tormento degli amici per farglielo ascoltare.

La prima volta che l’ho ascoltato dal vivo è stato a Frammenti, a Frascati, costo del biglietto 10€, tra l’altro serata piovosa e all’aperto, questo non ha certo spento il mio entusiasmo. A questo sono seguiti il concerto all’Auditorium Conciliazione (con biglietti in 1^ fila grazie al regalo della mia Amicicia, e ancora gongolo) e poi il primo Centrale Live.

Quest’anno non avrei mai potuto rinunciare, i concerti di Mannarino mi caricano, mi liberano, mi fanno stare davvero bene. Due ore di benessere e in questo periodo quello di cui ho più bisogno è di momenti di benessere.

Parcheggiamo di fronte allo stadio, costo da parcheggiatore abusivo 5€ (ed evito qualsiasi commento, perché mi sembra superfluo). Birretta, due chiacchiere e poi si entra. Eravamo messi piuttosto bene, in tribuna Montemario a due passi dal parterre. Il concerto inizia con mezz’ora di ritardo e parte con le canzoni del nuovo album. Dopo il primo impaccio “mi alzo, non mi alzo, quelli dietro ci linciano…” è stato chiaro che un concerto di Mannarino seduti è una cattiveria. Tutti in piedi a cantare  ballare, senza pensare a nulla, se non alle parole delle canzoni.

mannarino roma 20 luglio 2014

Una cosa che mi succede spesso ai concerti è che colgo alcune sfumature delle parole, anche di canzoni che conosco perfettamente a memoria. Sarà il volume, sarà la concentrazione tutta puntata sui testi e sulla musica, sarà l’atmosfera…ma ai concerti le canzoni diventano sempre più belle.

Come di ogni artista non riesco a scegliere la mia preferita, ce ne sono davvero molte che mi piacciono, praticamente tutte, quindi quando ho deciso di scrivere questo post ho deciso anche che avrei citato le frasi, di ognuna, che amo di più. Quelle che sento mie, perché ognuno di noi pensa sempre che una canzone parla di sé, è questa la cosa grande della musica, che può parlare a ognuno di noi, indistintamente e per ragioni diverse.
La strega e il diamante

ca non c’è Dio ma c’è un cantu di streghe e n’tu lettu c’è un diamante che ho nascosto
e u poi pigghiari sulu tu.

Osso di seppia

Una sera poi ha chiuso la sua giacca
Al suono dei tacchi di signora
Ha spento gli occhi e ha detto “‘orca vacca,”
“Mi sa che ho preso proprio una gran sola!

Bar della rabbia

Me mozzico le labbra
me cullo che me tremano le gambe de paura
poi me fermo e penso:
però che bella sta bella fregatura…

Me so’ mbriacato

Quando sono con te
non so più chi sono perché
crolla il pavimento
e mi sciolgo qui dentro

Maddalena

Maddalena allora s’alzò e urlò con tutto il cuore
Dio non mi fai paura
Tu che hai fatto un figlio senza far l’amore
Che vuoi capirci di questa fregatura?
Lascia stare Giuda e guarda altrove
Ecco, guarda la mia scollatura
E io mi guarderò dalla tua invidia
Perchè Dio non gode come una creatura
Dio scappò nel cielo e nella furia
Mise su un grandissimo cantiere
Per costruire una potente curia
Che potesse Maddalena far tacere

Marylou

Purtroppo Marylou non l’ho più vista
e a volte io mi chiedo dove sta,
ma forse è meglio vivere all’inferno che in una santissima città.

Serenata lacrimosa

Ar fiume c’è chi va controcorente
C’è chi c’ha troppo e chi non c’ha più niente
Chi beve nella fogna e chi alla fonte
Chi se regala un bacio e chi un diamante
C’è chi se sposa e c’è chi fa l’amante.

Statte zitta

Tremo tremo forte fra le tue carezze
Tremo tremo forte fra le tue carezze
Me ne andrò su una barca d’argento
Me ne andrò su una barca che vola
Me ne andrò ma non resterai sola

Le stelle

A volte nella sera
faccio finta che va tutto bene
perché conviene
a volte nella sera
mi riduco come un animale
per non pensare
dove va a finire
il profumo delle stelle
che da qui non si sente

Al Monte

E la storia finisce qui con un viaggio verso un altro pianeta e la promessa di quei due di cominciare per davvero la vita.

Gli animali

Bisogna sapè distingue la luce delle stelle da quella delle lampare.

Gente

C’è una spogliarellista
che danza su due bare
lunghe gambe per scavalcare la fine di un amore
muscoli per portare
i sogni sulla schiena
in fuga da un incendio
a lume di candela.

Questi sono estratti delle sole canzoni che ha cantato al concerto, quelle che mi piacciono di più. Poi per me la grande assente, che non sono mai riuscita a sentire dal vivo, è L’amore nero. È la canzone che mi piace di più, perché è malinconica, è triste ed è la perfetta descrizione dell’amore che fa soffrire.

E Mannarino mi piace perché incarna tutto ciò, perché è di Roma e ne è la perfetta rappresentazione. Roma è fastosa, lussuosa e lussuriosa, ma Roma è anche malinconica, presa da se stessa, immobile nel tempo e nello spazio. Roma ha in sé allegria e tristezza, perché tu puoi guardare le luci della città e rimanere esterrefatto dalla loro bellezza e in quelle stesse luci, di notte, nel silenzio che a volte puoi ascoltare, puoi vedere tanti piccoli desideri che aspettano solo di essere esauditi. Roma, nella sua duplicità, è unica e come tale impossibile da non amare.

Mannarino ti fa ballare, cantare, saltare, lo puoi fare lasciando a casa ogni pensiero. Ma poi quando torni, ed è notte, e c’è silenzio, ci ripensi, ripensi a quelle parole e un velo di malinconia ti copre e ti riempe il cuore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...