Viaggi

Monument Valley – USA – Giorno 8 – 18 agosto 2012

Oggi si va verso la Monument Valley. Ci alziamo abbastanza di buon ora e andiamo a fare colazione, per la prima volta assaggiamo i waffle, da fare da soli con l’apposita piastra, ma anche quest’esperienza potevo evitarla, forse con la Nutella potrei dare loro un’altra possibilità. In ogni caso proprio non vado d’accordo con la colazione americana, ci sta poco da fare.

Andiamo diretti verso la Monument Valley, senza fare prima la tappa in hotel. La nostra più grande aspettativa è vedere il paesaggio che da ragazzini trovavamo su tutti gli oggetti del Invicta, eccolo… 😀

Monument Valley itinerari USA

Arrivati a Monument Valley parcheggiamo dove c’è una grossa struttura dedicata ai turisti (Visitor center): bar, ristorante, negozio di souvenir e punto informazioni. Sempre da qui partono i tour, le cui guide sono gli indiani. Il parco può essere visitato da soli con la propria auto ma c’è una zona interdetta ai turisti raggiungibile solo con una guida locale. Questo perchè Monument Valley non è territorio degli Stati Uniti, fa parte della Navajo Nation Reservation, ovvero lo spazio che gli americani o, come dicono gli indiani, gli europei hanno lasciato ai popoli autoctoni. Tutti gli indiani che mi è capitato di vedere mi hanno fatto pena, sono stati defraudati delle loro terre e quello che è rimasto loro è solo deserto. La maggior parte sono obesi e hanno ben poco a che vedere con l’immaginario creato dai film western, da quello che abbiamo capito inoltre sono poveri ed hanno problemi con l’alcol, motivo per cui è difficile trovarne.

Monument Valley itinerari USA

 

Dopo un po’ di contrattazioni riusciamo a ottenere il tour nella parte riservata a 40 dollari a testa anzi che gli 80 previsti. Effettivamente siamo un po’ intimoriti, perché indiano che ci fa da guida non sembra proprio raccomandabile. Ci fa salire su una specie di pick-up dotato di sedili, conducendoci lungo le strade dissestate a velocità folli, cosa che mi fa divertire un sacco. Durante il percorso facciamo diverse soste, la guida così ci può spiegare anche il significato delle rocce che vediamo. Personalmente, tirando un po’ sul prezzo, consiglio di fare il tour alternativo, ne vale proprio la pena.

A ritorno prendiamo la nostra auto per fare un altro pezzo di percorso. Lungo la strada è possibile anche fare la gita a cavallo ed è proprio in una di queste piazzole assistiamo a una scena veramente brutta: un omone che pesa almeno 150 chili è voluto salire per forza sul cavallo, che evidentemente non ce la fa proprio a portarlo. Nonostante il ciccione fosse pienamente consapevole della sua mole di obeso ignorante decide comunque di non scendere. Se fossi stata in Italia e quindi se mi avesse potuto capire l’avrei preso senz’altro a parolacce. Ehi tu, se mi leggi sappi che sei uno stronzo!!

Monument Valley itinerari USA

Nella Monument Valley sono stati girati tantissimi film e le zone delle scene più famose vengono indicate da appositi cartelli. Lungo la strada ci sono anche delle bancarelle con gli indiani che vendono oggetti “tipici”. L’ultima tappa che facciamo è in uno spiazzo, dove c’è un enorme roccia cubica. È qui che abbiamo lasciato il nostro primo mucchietto di sassi, da quello che abbiamo capito serve dire che siamo stati lì e che un giorno ci torneremo. Tra l’altro è proprio questa la speranza principale che ci ha accompagnato lungo tutto il viaggio. Anche qui Gianpaolo compie una delle sue imprese, arrampicandosi con le sue ciabatte tecniche lungo il costone di rocce alle spalle del cubo.

Tornando verso il parcheggio ci fermiamo a fare altre foto, l’ora è ormai quasi quella del tramonto e la luce rossa è perfetta per risaltare la bellezza di questi monumenti creati dalla natura. Non vogliamo proprio più andar via, è troppo bello! Ci fermiamo ancora, prima a bere qualcosa al bar e poi a comprare qualche souvenir, nell’attesa dell’ora migliore per fare le foto. In definitiva lasciamo la Monument Valley quando è ormai notte.

Il nostro hotel (Quality Inn Navajo Nation), come tutti quelli per visitare la Monument, non è vicino, si trovava a Tuba City, a circa 1h e mezzo di strada. Come sempre ci sbagliamo con il fuso orario è arrivati a Tuba City non ci sono più posti aperti per mangiare, quindi ci tocca per l’ennesima volta un McDonald. -.-

Itinerario USA – 13 giorni in costa ovest:

Annunci

5 thoughts on “Monument Valley – USA – Giorno 8 – 18 agosto 2012”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...