filo rosso
Myself

Domande senza risposta

Me lo chiedo con una certa costanza cos’ho sbagliato. Mi chiedo se sbaglio ancora. Mi domando se voglio essere quella da cui si torna o quella che impedisce di essere dimenticata. Mi chiedo se mai ci sarà una mattina in cui mi sveglio senza cercarti nel letto. Se ci sarà mai qualcosa che faccio senza pensare che voglio raccontartela. Vorrei sapere cosa fai, lo voglio sapere ogni momento del giorno. Metto le X nel mio calendario interiore, sperando che tutto questo serva davvero a qualcosa. Un giorno dopo l’altro mi trascino e mi dico di essere forte, mi convinco di esserlo perché non sono una che abbassa la testa. Ma poi quando sono sola la abbasso, mi guardo i piedi e piango. Piango su tutto quello che non c’è più, ma soprattutto su quello che avrei voluto ci fosse. Non si muore per amore, non si muore perché il cuore batte, il cervello funziona, le gambe si muovono…ma si muore dentro, quell’anima a cui non ho mai creduto va in necrosi e smette di godere della vita, delle cose belle, quelle che ti ho sempre chiesto di notare. So che anche tu vivi, chissà se vivi o sopravvivi, chissà se mi pensi, se ci pensi, se pensi noi o io o mai più. A volte credo di poterteli far sentire i miei pensieri, a volte credo che tu sia ancora di là, davanti al pc, a lavorare e vorrei sapere cosa vuoi per cena e poi lo chiedo a me cosa voglio, ma voglio sempre e solo te. Vorrei spegnerlo il mio cervello, mettere su off anche solo per qualche istante, per avere il sollievo della speranza, per ritrovare la capacità di guardare avanti e vedere un futuro in cui sto bene, in cui c’è luce e senza ombra. Quando provo a farlo, e ci provo con tutte le mie forze, arriva sempre un pensiero, uno qualsiasi, che mi dimostra che non ci sei più. Anche se c’è il tuo nome sul campanello, anche se hai la chiave di casa mia, anche se c’è una bellissima poesia attaccata sulla libreria, anche se ho due di tutto pur essendo una sola.

Mi dicono che devo dimenticare, che è giusto farlo, che il tempo cura tutto. È così perché la nostra natura di essere umani ci preserva e ci impedisce di conservare un dolore troppo a lungo, per non logorarci. Però c’è una vocina, la sento da quando ti ho conosciuto, che mi dice che sei sempre stato tu, che un altro uguale non c’è e purtroppo neanche uno simile. La vocina che mi fa fare i paragoni, che mi fa cercare qualcosa di te in tutte le persone che vedo e che conosco, sempre lei ti fa uscire vincitore. Sempre lei mi ricorda che non si è mai sbagliata, che quello che mi diceva 13 anni fa era vero e come posso darle torto? le opzioni sono due, ha sbagliato sempre oppure non ha sbagliato mai. Ho paura di questa seconda ipotesi ho paura di fossilizzarmi. Trentadue anni non sono tanti, ma neanche pochi e ho così tanti sogni da realizzare e da ristrutturare, perché nei miei sogni eri incluso te, non un altro te, quello che credi che io vedessi, tu per come sei. Ti vedo bene, ti ho sempre visto bene, forse a volte ho voluto chiudere un po’ gli occhi, sono tornata miope, ma forme e colori erano ben distinte e le amavo (e le amo) così come erano.

Non te l’ho dimostrato? Non è stato abbastanza? O forse è stato troppo?

Cerco risposte disperatamente.

Annunci

3 thoughts on “Domande senza risposta”

    1. Ce la faccio, ma perché di carattere sono una che si impone di farcela. Ci sono i giorni no, quelli sì e poi tanti giorni ni. Ci sono i momenti in cui raggiungo nuove consapevolezze e anche quelli in cui mi sembra non sia cambiato nulla. È difficile, ogni sorriso è una difficoltà, ma si supera perché dobbiamo amare più noi stesse che chiunque altro.

  1. che ti capisco,scusa. Problemi di tastiera:)
    In ogni caso complimenti anche per la scrittura, rendi in modo indelebile e preciso quanto si prova in queste circostanze, anche troppo preciso:)
    Un bacio, ti auguro il meglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...